<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://px.ads.linkedin.com/collect/?pid=1739474&amp;fmt=gif">
Close
Prova gratis
Prova gratis
15.01.2021

Immobili : comparativo di fotocamera 360 Ricoh Theta, Aleta, Nodalview

Oggi i tuoi potenziali clienti si aspettano qualcosa di più di semplici foto sui tuoi annunci immobiliari. Per valorizzare i tuoi incarichi, foto a 360° e tour virtuali moltiplicano le tue possibilità di vendita e attestano la tua professionalità. Per implementare queste nuove forme di promozione, è ora necessario scegliere una fotocamera 360 tra le tante disponibili sul mercato. 

 

Fotocamere 360 e macchine fotografiche tra cui la soluzione Nodalview e fotocamere Nikon su treppiedi

 

💡Prima di confrontare i modelli di fotocamere 360, è opportuno sapere che è possibile realizzare foto 360 immobiliari anche con

 

In quest'articolo troverai un comparativo completo delle varie soluzioni 360 e potrai: 

Comparare fotocamere 360 sul campo: prova come se fossi là! 

Tutte le foto 360 immobiliari sono scattate esattamente nello stesso luogo, nello stesso momento della giornata e senza alcun ritocco. Clicca-qui per comparare te stesso ogni soluzione.

Comparatif visuel camera 360 Ricoh Theta Nodalview

 

Vedi risultati

 

Comparazione fotocamere 360° : i fattori da prendere in considerazione nell'immobiliare

In qualità di agente immobiliare hai esigenze specifiche riguardo il 360° che è importante conoscere per poter confrontare e scegliere la soluzione migliore.

 

La risoluzione della fotocamera 360°

La risoluzione è il numero di pixel utilizzati per visualizzare un'immagine. Più pixel ci sono, migliore sarà la qualità dell'immagine. 

Perché è importante?

Su computer, tablet o caschi di realtà virtuale, i tuoi futuri clienti visualizzeranno le tue foto a 360° su vari media e golosi in termini di pixel. Inoltre, ingrandiranno l'immagine e si aspetteranno la stessa qualità di quando guardano un'immagine statica che quando si muovono in una foto 360. 

Quindi avrai capito che, per offrire un'esperienza piacevole ai tuoi potenziali clienti immobiliari, proporre il 360 non basta, la qualità delle immagini deve essere elevata. Per questo, non tutti i modelli di fotocamere 360 sono uguali. Le fotocamere entry-level con due obiettivi hanno una risoluzione tra 5 e 6k contro 8k se si opta per una telecamera professionale con 6 o 8 obiettivi. 

 

HDR e Bracketing (AEB)

La tecnologia HDR risolve il problema dell'esposizione alla luce nell'immagine catturando più scatti in sequenza per selezionare la foto con la migliore esposizione.
Il Bracketing (AEB) funziona secondo lo stesso principio, ma va oltre, catturando più inquadrature e coprendo un più ampio spettro di luce. Il risultato è ottimale anche con una forte retroilluminazione, che non sempre è garantita con HDR. 

Perché è importante?

La luce è il tuo miglior alleato per valorizzare la proprietà. Per ottenere la luminosità ottimale o per presentare una vista dell'esterno, è necessario scattare di fronte al sole. Ci si troverà quindi inevitabilmente di fronte a problemi di esposizione ed è quindi essenziale scegliere una fotocamera a 360° in grado di affrontarli.

Mentre le caratteristiche HDR native che si trovano sulle fotocamere 360 sono un buon inizio, solo il bracketing ti darà i migliori risultati nelle condizioni di controluce più estreme.

 

Nodalview approfitta di prova gratuita

 

Errori de parallasse

L'errore di parallasse è un errore di lettura della foto 360 immobiliari. Si materializza con linee spezzate o deviazioni nell'immagine una volta assemblata.

Perché è importante?

Per evitare errori di parallasse, si dovrebbe sempre scattare la foto dallo stesso punto. Questo è chiamato il punto nodale. L'obiettivo della fotocamera 360 deve quindi sempre ruotare al di sopra di questo punto fisso.

Per il loro stesso design, gli obiettivi delle fotocamere 360 sono fisicamente separati l'uno dall'altro e sono quindi soggetti ad errori di parallasse. È importante notare che maggiore è la distanza tra le lenti, più frequenti sono gli errori di parallasse. 

 

Svolgimento delle operazioni

Anche lo svolgimento delle riprese e il montaggio delle immagini sono importanti nella scelta della tua soluzione 360. 

Perché è importante?

Alcune soluzioni ti costringeranno a fare foto 360 ravvicinate, imponendo una foto 360 ogni 3 metri, o addirittura ogni metro quando si passa attraverso una porta. Questo richiede poi lunghe e laboriose sessioni di ripresa, con decine di inutili foto 360 a stanza quando ne basterebbe una.

Verifica inoltre che la cucitura automatica sia possibile con la fotocamera proposta o se è necessario aggiungere manualmente le frecce di navigazione e le transizioni tra le foto 360. 

 

Tabella comparativa fotocamere 360 : Ricoh Theta SC, Ricoh Theta Z1, Nodalview, Aleta S2C et Panono

 

 

 Nodalview

Ricoh Theta CSRicoh Theta Z1

Risoluzione ⭐⭐ 10 K ⭐ 5,3 K / 6,7 K
HDR / AEB  ⭐⭐⭐ AEB ⭐⭐ HDR
Errori di parallasse ⭐⭐⭐ Impossibile ⭐⭐  Possibile
Montaggio automatico ⭐⭐⭐ Sì ⭐ No
Modalità di ripresa Girando con la fotocamera 360 Nascondendoti
Prezzo a partire da 99 € 199 € / 990 €

 

  Aleta S2C

Panono

Risoluzione ⭐⭐ 12 K ⭐⭐⭐ 16 K
HDR / AEB  ⭐⭐⭐ AEB ⭐⭐ HDR
Errori di parallasse ⭐⭐ Possibili Frequenti
Montaggio automatico No No
Modalità di ripresa Nascondendoti Nascondendoti
Prezzo 1090 € 1499 €

 

Con l'alta risoluzione (12K e 10K) e l'integrazione della tecnologia AEB, la fotocamera Aleta e la soluzione Nodalview ti permetteranno di presentare ai tuoi potenziali clienti foto a 360 gradi mozzafiato con un'esposizione perfetta in tutte le circostanze.

Mentre la fotocamera 360 Panono offre di gran lunga la migliore risoluzione dell'immagine, il rischio di parallasse è significativo. Con non meno di 32 lenti, rispettare un punto nodale statico sembra complicato. Lo stesso vale per i 5 obiettivi della fotocamera 360 Aleta.

I modelli Ricoh Theta CS e Ricoh Theta Z1 hanno solo due lenti, il che riduce il rischio di anomalie di montaggio, ma la loro risoluzione d'immagine rimane bassa.


Ora hai tutte le informazioni necessarie per scegliere la soluzione ideale per realizzare le tue foto a 360° immobiliari. Per andare oltre, non esitate a scoprire come restare competitivo nel tuo mercato grazi alle visite virtuali .

avatar

Tommaso Sagnelli

Ormai Brussellese, ma romano di nascita. Mi sono trasferito per studiare prima ingegneria e poi business e management. Appassionato si fotografia e di immobiliare. Sono convinto che il successo delle agenzie immobiliari del futuro sarà dovuto alla loro capacità di adattarsi a un mondo e una clientela sempre più digitale. Le tecnologie digitali saranno indispensabili.

In breve

Perché utilizzare una fotocamera 360 nell'immobiliare?
La fotocamera a 360 è uno strumento che permette di scattare scatti a 360 gradi che, messe insieme, permettono di creare foto 360 gradi. Questo strumento è ideale per gli agenti immobiliari che desiderano offrire ai loro clienti immagini coinvolgenti o visite virtuali delle loro proprietà.
Quale fotocamera scegliere per scattare foto 360 immobiliari?
Ogni fotocamera 360 è diversa. Per scegliere la giusta fotocamera 360, è importante prestare attenzione ai diversi aspetti tecnici. La risoluzione delle immagini, il bracketing, gli errori di parallasse e di assemblaggio, l'editing in post-produzione e soprattutto il prezzo della fotocamera sono aspetti da tenere in considerazione e che influenzeranno la qualità delle tue foto a 360 gradi e delle tue visite virtuali.
Devo acquistare una fotocamera 360 per scattare foto 360?
Non c'è bisogno di comprare una fotocamera 360 per scattare le tue foto 360. Ci sono due alternative:

- Scattare foto a 360 gradi da una fotocamera digitale dotata di una modalità di ripresa panoramica.
- Realizzare una foto 360 gradi con un obiettivo a 360° e con una soluzione per smartphone come Nodalview.